Appeso



da @ilpost


Mi piacerebbe sapere cosa pensa Sarah della parola sfuggire. Siamo in un tempo in cui molte cose sfuggono. L'attenzione è divorata da centinaia di migliaia di entità bisognose di attenzione. L'unico modo per difendersi, per non lasciarsi divorare da una sollecitazione troppo pressante è lasciarsele sfuggire, diventare un po' sordi. Comfortably numb, come direbbero i compatrioti di Sarah. I sentimenti si sono fatti leggeri per paura di soffrirne, i legami non più indispensabili. E così per un po' di tempo mi sono fatto sfuggire il blog di Sarah.

Continua a leggere...»

 "L'Italia è un un paese bellissimo, che ha bisogno di tanta aria fresca."


I tetti di Madrid



Gabriella Chianale, studentessa
Madrid, Spagna


Chi sei?
Mi chiamo Gabriella Chianale e sono nata a Torino quasi 28 anni fa.

Da dove sei partita?
Sono partita da Torino, due mesi e mezzo fa.

Dove sei?
Centro di Madrid, centro della Spagna.

Cosa fai?
Studio spagnolo e cultura spagnola, al momento non lavoro. Lo spagnolo è una delle lingue più parlate al mondo e per questo ho preso questa decisione, nonostante la crisi momentanea della Spagna non bisogna dimenticare che molti paesi del centro e del sud America in via di sviluppo sono ispanici.


Continua a leggere...»


"Vivendo all'estero ho recuperato l'identità legata alla mia regione, che non pensavo fosse cosi radicata in me."





Chiara Petri, manager
Nord della Germania



Chi sei
Sono una donna senza requie, piena di energia. Il mio motto è "Ich will mehr!" (=Voglio di più)

Da dove sei partita
Sono partita dal Friuli, dalla Bassa Friulana, Palmanova, città storica stellata, indicata da WIRED come una delle più belle città viste dallo spazio

Dove sei
Vivo nel nord della Germania, in una città fatta di vento, acqua e parchi. Il tempo atmosferico non è molto diverso da quello della Bassa Friulana e questo influenza gli animi di chi vive qui. I tedeschi non sorridono mai per primi, ma i sorrisi sono contagiosi e loro si lasciano contagiare volentieri. "Smile, it confuses people" è l'approccio da adottare: i tedeschi ti restituiscono sempre un sorriso, ma tu devi essere il primo ad aprirti.

Continua a leggere...»